ALE SUBITO A PODIO NEL CICLOCROSS – ALLA VARESE CITY RUN “SCORTIAMO” I RUNNERS SOTTO L’ACQUA – LUIGI IN COMPAGNIA ALLA CONQUISTADORES CUP

Alla sua prima uscita stagionale nel ciclocross Alessandro (Tacchini) centra subito il podio occupandone il secondo gradino alle spalle solo dell’amico Roberto Busatta; un risultato “di forza” nel fango di Oggiona Santo Stefano che “promette” un’altra stagione di CX da protagonista!

“Fuori dagli schemi” Renato, Maryann e Massimo che, sotto un’abbondante pioggia, hanno contribuito al successo della “Numero Zero” della “Varese City Run” ovvero della manifestazione che nel 2020 dovrebbe diventare la “Mezza Maratona” di Varese e, forse, “abbinarsi” alla G.F. Tre Valli Varesine in quello che potrebbe diventare un lungo week end all’insegna dello sport e dell’ecologia per la città… in bocca al lupo agli organizzatori. Da sottolineare che tra i Runners c’era un altro “Bicitime fuori dagli schemi”, il Black Sheep Alfio (Bellardita) con Paola.

…e mentre qui c’era chi “mangiava fango” o si “lavava” all’aperto Luigi (Rovera) si godeva, meritatamente, un week end lungo all’isola d’Elba in compagnia degli amici del MTB San Martino (e non solo) divertendosi alla Conquistadores Cup sul percorso “corto”.

 

CENA SOCIALE VENERDI’ 15 NOVEMBRE 20:15: MENU’

Ricordando che chi vuole il completo invernale (grafica e colori idem estivo) deve comunicarlo entro domani  sera (venerdì 18 ottobre) pubblichiamo il MENU’ DELLA CENA SOCIALE (scaricabile sotto in pdf) di venerdì 15 novembre presso il ristorante Crugnolino alle ore 20:15, la cena chiuderà un’annata ricca di soddisfazioni per il Team, da incorniciare per molti  ma anche da archiviare in fretta per altri, festeggeremo la stagione passata e parleremo della prossima… ti aspettiamo.

Chiediamo la cortesia di comunicare la vostra eventuale adesione a Luca o a Massimo  entro il 10 novembre specificando il numero dei presenti ed eventuali incompatibilità (celiaci, vegetariani etc.).

Menù bicitime 2019

 Menu x sito

GRATIFICANTE CHIUSURA DI STAGIONE CON LA G.F. DEL BRUNELLO E ROC D’AZUR

Week end di grandi eventi per la chiusura di stagione del Team con partecipazione a manifestazioni storiche della MTB quali la Roc d’Azur (Frejus – Francia) e la Gran Fondo del Brunello (Montalcino – Siena).

La Roc d’Azur, giunta alla 36^ edizione ed evento “principe” delle ruote grasse a livello mondiale, vanta la partecipazione di decine di migliaia di biker tutti gli anni, quest’anno  tra loro c’erano 4 nostri “alfieri” schierati al via del percorso “Gran Fondo” (la manifestazione prevede, dal mercoledì alla domenica, numerose gare oltre alla Gran Fondo, quali Marathon, notturna, gare a coppie, Team Relay, gara per Tandem, cronometro etc., etc.); il risultato non ha valore, con “certi” numeri è impossibile fare “la prestazione”, l’obiettivo è portarla a termine e “conquistare” la maglia di Finisher, obiettivo raggiunto da Alfio Bellardita, Claudio Brusa, Fabio Naccarella e Luca Pulze che hanno egregiamente sfoggiato le maglie Team e Black Sheep in terra francese.

La Gran Fondo del Brunello è una manifestazione storica per l’Italia, giunta al trentennale(!) ha un percorso affascinante che si sviluppa sulle colline senesi e nella suggestiva Val d’Orcia, un territorio ricco di colori e di sapori dove è “obbligatorio” gustare i prelibati vini e piatti locali; essendo inserita nel “Prestigio” ha “offerto” ai nostri “aspiranti Prestigiosi” l’opportunità di chiudere la stagione con una gara inedita in un territorio “sconosciuto” come biker, un tracciato altamente paesaggistico, senza particolari difficoltà tecniche ma sicuramente molto impegnativo e divertente.

Doveroso un “plauso particolare” per Sergio Brillo e Andrea Francia: Sergio ha portato a termine la prova diventando “prestigioso” nonostante la clavicola fratturata e la mancanza di allenamento, zero rischi in discesa (spesso a piedi), tutore “ben tirato” e passo tranquillo fino al traguardo; Andrea ha conquistato per il 2° anno consecutivo(!) il “Prestigo” ed a Montalcino ha fatto anche un’ottima prestazione.

A fargli compagnia c’erano Daniele Lucioni, Massimo Morello e Renato Lucherini (già “diplomatisi Prestigiosi” ed autori tutti di ottime performance), Ivan Zanoni (amante dei sentieri toscani) e Giuseppe Romano (spesso “in gruppo” a condividere eventi particolarmente affascinati).

La stagione si è quindi conclusa nel migliore dei modi, ora aspettiamo le classifiche finali del Prestigio Team per scoprire se siamo riusciti a centrare il podio dandoci appuntamento per la “Cena Sociale” che faremo venerdì 15 novembre al ristorante “Il Crugnolino” (Mornago); a breve menù e raccolta adesioni.

OLTRE 1500 ALLA 4^ GRAN FONDO TRE VALLI VARESINE – 5 I BICITIME PRESENTI DI CUI 4 SI SONO QUALIFICATI PER IL MONDIALE AMATORI 2020 – TUTTI SI SONO DIVERTITI

Dobbiamo innanzitutto ringraziare la Società Ciclistica Alfredo Binda del patron Renzo Oldani che grazie ad uno staff professionale (tra cui l’amico Alessandro Cottini con la famiglia “arruolata” ed impegnata in più ruoli) e ad un numero incredibile di volontari ha dato a noi varesini la possibilità di divertirci in tutta sicurezza lungo le strade del nostro bellissimo territorio, attirato centinaia di stranieri provenienti da oltre 60 nazioni, promosso il nostro territorio e dimostrato che il “popolo varesino” ha “potenzialità” di cui andare orgoglioso.

Noi del Bicitime ci siamo schierati in 5 alla partenza, senza velleità ma con tanta voglia di divertirci e misurarci in una disciplina che, da bikers “quasi puri”, non conosciamo a fondo e nella quale sicuramente pecchiamo di inesperienza; molti, comunque, anche gli amici bikers di altri team locali con cui è stato bello condividere questa esperienza, in particolare con Luca Anceliero (Martica Bike), Massimo Berlusconi (Space Bike – sfortunato protagonista in negativo avendo tagliato il copertoncino mentre era in testa alla propria categoria), Vincenzo Cuccurullo (Triangolo Lariano), Pollin Gabriele (Green Bike) e Stefano Piacentini (Sulz Dulz), l’elenco potrebbe continuare per una decina di righe ma non è il caso.

Alla fine anche il risultato ha ripagato la nostra scelta di esserci, tutti eravamo ampiamente soddisfatti sia della prestazione che del divertimento di cui avevamo potuto “godere” senza mai incontrare una macchina, con ristori “gestiti” da persone competenti ed un sorprendente pubblico “da stadio” che, lungo il percorso, ci incitava come fossimo “ciclisti veri”.

Grandi prove di Massimo e Chicco con quest’ultimo scatenato fin dal via, sempre in testa al gruppo ha preso la prima salita (Alpe Tedesco) davanti a tutti scollinando nei primi dieci, raggiunto poi da Massimo hanno fatto praticamente gara insieme fino alla Schiranna, con Chicco più veloce in salita ed in grado di andarsene da solo sul Brinzio ma “costretto”, poi, ad attendere il rientro del gruppo (con Massimo e Luca Anceliero) a Cabiaglio; purtroppo le molte energie spese a “tirare i vari gruppi” tra Germignaga ed il villaggio olandese prima e tra Gemonio e la Schiranna poi ci hanno fatto arrivare all’ultima salita con le forze al lumicino (una delle poche cose che proprio non ci piacciono delle gare in BDC è la “propensione” degli “stradisti” alla non collaborazione), appena la strada ha cominciato a salire (2 km dall’arrivo) uno dei “succhiaruota” è partito “a tutta”, Chicco ha lasciato fare mentre “il presidente” ha trovato un’inaspettata “riserva” in fondo al barile e si è attaccato alla sua ruota riuscendo a tenerlo fino al rettilineo di arrivo dove l’ha pure superato in volata. In tutto questo un ruolo fondamentale “l’ha giocato” Marco Rota, raggiunto da Massimo sul Brinzio (come M4 era partito 5′ prima)  ha reagito alla grande prendendogli la ruota per non mollarla più fino alla fine ed anzi dando un inaspettato e graditissimo aiuto a Massimo e Chicco portandosi spesso davanti a tirare, per lui veramente una grande prova “premiata” con un tempo che gli vale la qualificazione ai mondiali 2020 (così come per Massimo e Chicco).

Gara in “solitario” per Renato ed Andrea che hanno però potuto contare sui molti “compagni di viaggio” spingendo sempre forte e godendosi la giornata “alternativa”, entrambi contentissimi e soddisfatti all’arrivo con tempi di assoluto rispetto che per Renato vale la qualificazione al mondiale 2020 mentre Andrea deve accontentarsi “di esserci andato vicino”; per la cronaca precisiamo che i mondiali amatori 2020 saranno a Vancouver (Canada), forse la qualificazione non  era esattamente il nostro obbiettivo…

Bicitime presente anche alll’Eroica con 2 validi rappresentanti: Maryann Huckvale e Paolo Lani, evvvvvai!

Domenica prossima ultimo appuntamento di stagione per il Team con la Gran Fondo del Brunello dove Andrea e Sergio cercheranno di unirsi ad Angelo, Daniele, Massimo e Renato conquistando le 2 stelle necessarie a completare il “Prestigio”, per l’occasione saranno accompagnati non solo dai “già prestigiosi” Daniele, Massimo e Renato ma anche da Ivan Zanoni e Giuseppe Romano.

DOMENICA 29/09: DAVIDE VEZZOLI E DANIELE LUCIONI “SUPER TOP”

Domenica di grandi soddisfazioni per Davide e Daniele quella appena trascorsa, il primo conquista il 2° gradino del podio alla Gran Fondo Monte San Giorgio centrando, così, il 3° gradino del podio dell’impegnativo circuito “Marathon Bike Cup Specialized” mentre Daniele sconfigge la sfortuna e conquista il “Prestigio” portando a termine, non senza problemi, la Gimondi Bike nonostante una brutta foratura sulla prima discesa, dopo l’influenza alla DSB e l’annullamento dell’Alta Valtellina non è bastata la foratura a fermarlo… Grandissimi tutti e due!!!

CLASSIFICA CAMPIONATO SOCIALE AD UNA PROVA DAL TERMINE

In allegato pubblichiamo la Classifica del Campionato Sociale aggiornata dopo la prova di Borgo Ticino, manca una sola prova al termine (in realtà 2 ma essendo in pari data si può contare su di un’unica partecipazione) ed ormai i “Campioni Sociali di Categoria” sono praticamente stabiliti ma non tutto è definito, in particolare il “Campione Sociale Assoluto” non è ancora determinato “matematicamente” e l’ultima “posizione valida” (10^) per aggiudicarsi il tesseramento gratuito 2020 verrà determinata proprio dall’ultima prova.

Per quanto riguarda il Campionato Sociale BDC non abbiamo avuto un sufficiente riscontro (ma i primi 3 si aggiudicheranno comunque il Tesseramento 2020); siamo un Team storicamente di Bikers e la stagione ce lo ha confermato ma domenica 06 ottobre avremo “in casa” l’occasione per divertirci anche in BDC partecipando  alla Gran Fondo Tre Valli Varesine che, dopo la prima edizione “catastrofica”, ha saputo imparare dai propri errori diventando una delle più belle Gran Fondo a livello nazionale per percorso ed organizzazione; qualcuno di noi ci sarà (compreso il “Pres”), è uno dei pochi eventi “nazionali” che sopravvive nella nostra provincia ed “esserci” può contribuire a farla continuare negli anni a venire.

Per completezza di informazione e/o per chi se lo era perso in passato, in allegato pubblichiamo anche il regolamento del nostro Campionato Sociale “revisionato” dopo le vicissitudini di questa “strana” stagione agonistica (Annullate Conca D’Oro e Alta Valtellina, anno sabbatico per la Tre Brinzio).

Infine ricordiamo nuovamente, così che ve la appuntiate, che la cena sociale sarà venerdì 15 novembre al ristorante “Il Crugnolino” di Mornago, a breve dettagli.

Classifica Sociale_2019_prova 16

Regolamento Camp.Sociale_2019.Rev.2

Logo azzurro e rosso Bicitime R.T.

GRAN PRIX VALLI VARESINE BORGO TICINO 22/09

Ultima prova del Gran Prix Valli Varesine “gemellata” con il Circuito Master MTB Marcello Bergamo, percorso veloce e divertente “tirato a lucido” da Davide Baldo ed i suoi collaboratori con chilometri di bindelle e numerosissimo personale sul percorso, purtroppo una banale incomprensione ha in parte compromesso il risultato “agonistico” ma il divertimento non è mancato: diverse categorie hanno “tagliato” involontariamente il primo giro ed i giudici hanno deciso di fermare tutti nel corso del secondo: nuova partenza per categorie e soli 2 giri per determinare le classifiche ufficiali; tutto sommato contenute le comprensibili polemiche, molti degli oltre 180 partenti, hanno capito l’amarezza  degli stessi organizzatori per questo inconveniente che ha “modificato” le caratteristiche della prova divenuta una “Sprint” su 2 giri (ma nelle gambe c’erano già i 2 giri annullati).

Buona la nostra presenza con 12 bikers in gara, considerato quanto detto in precedenza non analizziamo le singole prestazioni, limitandoci ad evidenziare la presenza del “TAC”, Ale è sempre in forma e a breve tornerà a cimentarsi nel Ciclocross, intanto ieri alla sua prima gara ha già conquistato il podio!

Un pensiero ai nostri “infortunati” Rodolfo Franguelli, Giuseppe Sorrentino e Sergio Brillo, assidui frequentatori dei campi gara, ai quali auguriamo ogni bene e di essere presto al nostro fianco!

Infine anticipiamo che la cena sociale sarà venerdì 15 novembre al ristorante “Il Crugnolino”, a breve menù e dettagli, mentre domenica 24 novembre organizzeremo un’uscita di gruppo alla quale siete tutti invitati fin da ora.

DAVIDE VINCE ALLA G.F. MUSINE’ – MARYANN 3^ ALL’ETNA MARATHON IN BUONA COMPAGNIA – DANIELE CON LA RAMPICONERO “VEDE” IL PRESTIGIO

Week end da ricordare quello appena trascorso con il primo esaltante e meritato successo di categoria (39° assoluto) di Davide Vezzoli alla G.F. Musinè, prova valida per l’impegnativo circuito “Marathon Bike Cup Specialized”, per lui un risultato importante anche in virtù della classifica generale in vista dell’ultima prova (G.F. San Giorgio) che potrebbe annoverarlo tra i primi 5 di categoria nella classifica finale.

Trasferta “turistica” in Sicilia per Maryann, Renato e Massimo accompagnati dalle mogli e dall’amico Alessandro (Cottini) del Martica Bike (anch’egli con moglie); 5 giorni a “godersi” il territorio e la cucina locale (oltre ai vini) con “annessa” partecipazione alla ETNA MARATHON su bike noleggiate solo per la gara (tranne Maryann che si è portata la propria). Una “mini vacanza” molto piacevole dalla quale portiamo a casa anche l’ottimo risultato di Maryann che ha “centrato” il 3° gradino del podio di categoria (5^ donna assoluta) a coronamento di una gara “a tutta” (è arrivata distrutta!) scortata dal “presidente” fino al traguardo; partiti per “fare gara a 4” i piani “sono saltati” a metà gara,  Renato e Ale hanno avuto seri problemi meccanici (sellino rotto il primo, forcella bloccata e sella da rialzare ogni 2 km il secondo)… molti si sarebbero ritirati ma loro hanno scelto di stringere i denti (e non solo…) tagliando, sia pure in pessime condizioni fisiche, il traguardo.

Impegnativa trasferta anche per Daniele Lucioni, dopo l’annullamento dell’Alta Valtellina Bike Marathon è andato fino al Conero (Ancona) per partecipare alla Rampiconero e portarsi a casa 2 stelle per il Prestigio oltre ad un ottimo risultato (163° assoluto); anche per lui il Prestigio è oramai ad un passo, gli manca infatti una sola stella che cercherà di conquistare “con qualsiasi mezzo” il 13 ottobre alla Gran Fondo del Brunello (ne assegna 2) dove sarà accompagnato da un buon numero di compagni di squadra.

Anche alla VAL DI NON Bicitime presente con il nostro Giuseppe Romano a ben figurare in questa impegnativa Gran Fondo!

Infine ci ha pensato Fortunato Di Renzo a far “brillare” le nostre divise anche alla “vicina” e “storica” Gajalonga chiudendo 16° tra i Veterani 2.

Domenica prossima, 22 settembre, appuntamento per tutti all’ultima prova del Gran Prix Valli Varesine a Borgo Ticino con la Montesolivo Bike Cup,  una gara “vicino casa” con un percorso divertente per tutti e sempre ben organizzata, l’occasione per incontrarsi tra noi e rivedere tanti amici bikers della zona considerato che la manifestazione è valida sia per Gran Prix VV.VV. che per il Master Marcello Bergamo.

NUBIFRAGIO SU LAVENO MA IL GRAN PRIX VALLI VARESINE NON SI FERMA

Sarebbe potuta essere una delle più belle gare XC dell’anno come lo era stata l’anno scorso, le premesse c’erano tutte, percorso spettacolare tirato a lucido, tantissime pre iscrizioni e la solita grande capacità organizzativa del MTB San Martino ma il meteo ha rovinato la festa (senza, però, riuscire a farla annullare questa volta!).

Al via poco più di 140 atleti tra cui “emergevano” 10 nostre “variopinte divise” (vecchie nuove e Black Sheep) a cui si accompagnavano facce un po’ scoraggiate, il percorso, prima del via, pur essendo in linea di massima praticabile faceva ben intuire cosa sarebbe successo dopo un po’ di passaggi… intuizioni confermate in gara: discese e salite al limite della praticabilità, bike sottoposte “a tortura” dal fango argilloso e consistente “allungamento” del “tempo gara” nonostante la stessa sia stata accorciata di un giro.

In queste condizioni tanti hanno scelto o sono stati costretti al ritiro, tra i nostri Luca Pulze, Paolo Oldrini, Marco Castelli (scelta sfortuna quella di rientrare ieri alle gare dopo un anno di assenza) e Maryann Huckvale (non ricordiamo “storicamente” un suo precedente ritiro!); tutti comunque da elogiare e ringraziare per averci provato ed aver portato al Team almeno i punti partecipazione, avranno modo di rifarsi domenica 22 settembre a Borgoticino.

Per gli arrivati registriamo un’altra ottima prestazione di Chicco che ha saputo “galleggiare” sul fango e conquistare il 2° posto di categoria, così come ottima è stata la prestazione di Angelo (pochi secondi più di Chicco) anche lui capace di “domare” la Bike e conquistare il 3° posto di categoria; beffa per Renato che ha condotto un’ottima gara mantenendo autorevolmente la 2^ posizione (alle spalle dell’imprendibile Massimo Berlusconi) per 3 giri e mezzo per poi essere superato senza accorgersene dall’amico “rivale” di categoria Daniele Aldegheri mentre era fermo a sistemare la bici, ripartito tranquillo, convinto di essere secondo, ha saputo di essere arrivato terzo solo dopo l’esposizione delle classifiche. Prova sottotono per Massimo che non attraversa un periodo felice e per l’occasione ha corso con il muletto (già non in ottime condizioni) divenuto ingestibile durante la gara (senza freni), mentre si è ben comportato Paolo, rientrato da pochi giorni dalla vacanza in Sicilia, ha stretto i denti e difeso onorevolmente la propria posizione nella classifica generale del circuito; infine da elogiare Sergio che non ha voluto mollare nonostante i forti dolori per una brutta caduta che scoprirà solo in serata avergli causato la frattura della clavicola, a lui gli auguri di rapida guarigione (deve correre alla Brunello il 13/10 per conquistare il Prestigio!) oltre che i nostri complimenti.

Segnatevi la data dell’ultima prova del Gran Prix: 22 settembre a Borgo Ticino sarebbe bello essere in tanti per quella che sarà il nostro ultimo appuntamento stagionale “in zona”.

Risultati Bicitime