WEEK END DA (H)EROI MA NON SOLO

Sabato a Selva di Val Gardena (BZ) si è svolta la 10^ Hero, una manifestazione che in sole 10 edizioni è divenuta una delle più importanti MTB Marathon d’Italia; sicuramente “ben pompata” dai media deve, comunque, gran parte del suo successo agli incredibili ed unici paesaggi dell’Alta Badia, al tracciato tecnicamente impegnativo ed alle solite “immense” capacità organizzative degli Altoatesini; anche quest’anno al via si sono presentati, complessivamente, 4.000 bikers “convinti” a sfidare innanzitutto se stessi: la maggior parte sono riusciti “nell’impresa” ma molti si sono dovuti arrendere (per i motivi più vari) rimandando la sfida al 2020.

Schierati al via anche 7 nostri temerari con livello di preparazione “vario”, Renato (Valentini) è stato il migliore dei nostri chiudendo ottimo 26° di categoria ed un tempo veramente ragguardevole, grande prestazione anche di Luca (Miglio) che aveva già dato prova delle proprie doti in una MTB Marathon simile per impegno, tecnica e spettacolarità (la Capoliveri Legend), per entrambi un tempo nettamente inferiore alle 8 ore. I “fratelli di ventura” Giò (Darago) e Nacca (Naccarella) hanno condiviso “la sofferenza” supportandosi e mantenendo un buon passo che li ha portati a chiudere sotto le 9 ore. Una vera “impresa” per Stefano (Barchi) tagliare il traguardo sul percorso “Gran Fondo”, partito con l’amico Matteo (Barbera), consci entrambi del proprio “scarso” livello di preparazione, ha visto dapprima arrendersi “il compagno di ventura” (dopo Dantercepie) e poi la fatica “impossessarsi” dei suoi arti… stretti i denti e fatte le indispensabili soste con un occhio all’orologio è riuscito a tagliare il traguardo mettendosi anche un congruo numero di avversari alle spalle. Ritiro, purtroppo, anche per il Doct (Borghi), il ritardo di preparazione per problemi di lavoro e serenità nello stesso gli hanno giocato un brutto scherzo ma ci riproverà a breve (13/07) alla Dolomiti SuperBike (vera “regina” delle Dolomiti con la sua 25^ edizione e che vedrà al via 27 bikers Bicitime!).

La Domenica è stata la volta della “gara di casa” del circuito dei Parchi con la prova di Gallarate valevole come Campionato Regionale UISP; ottima la partecipazione al 1° XC del Boia con l’impeccabile organizzazione dell’MTB Evaloon, tra i bikers presenti anche 3 nostri validi portacolori con Angelo (Riccardi) autore di una fantastica prestazione che l’ha portato sul 3° gradino del podio, alle spalle solo di “due mostri sacri” come Agostinone e Bonalda! Buone prove e buon allenamento in vista della DSB anche per Andrea Guerini e Fortunato Di Renzo.

Prossimo importante appuntamento per il Team (ed il nostro Campionato sociale) già domenica prossima a Lomazzo per il Gran Prix Valli Varesine, sarebbe bello ritrovarsi in tanti a difendere l’attuale terzo posto nella classifica delle Società e darsi appuntamento per la DSB o semplicemente salutarsi… vi aspettiamo numerosi!

Infine, sempre ieri, abbiamo avuto anche un temerario stradista, Sandro (Stella) ha partecipato alla leggendaria e durissima “Sportfull”, Gran Fondo dagli stupendi paesaggi dolomitici e dalle “famose” e durissime salite.

 

 

DOMENICA 09/06: GRAN PARADISO BIKE BAGNATA MA NON CI SI FERMA!

Il meteo inclemente non ci ha fermato, partiti e arrivati sotto la pioggia siamo comunque stati graziati per tre quarti di gara e la temperatura non ha toccato “minime” esagerate (10°C), assenti Andrea, per un virus, e Sergio, impegnato a Lavarone, ci siamo presentati in 10 al via,  tutti abbiamo ben figurato tagliando onorevolmente il traguardo anche se qualcuno aveva dei segni “indefiniti” del percorso sul corpo; tracciato divertente ed impegnativo che ha messo a dura prova i bikers specie in alcuni tratti tecnici con radici e rocce viscide e nei duri strappi su cui non ci si poteva alzare per non perdere aderenza, poco il fango (ma numerosi i guadi da “lavata”) ed in complesso bici meno compromesse del previsto…

Inutile dire che il migliore dei nostri è stato il “solito” Davide (Vezzoli), ottimo 7° di categoria e 75° assoluto ma che non ha “digerito” la parte finale in cui ha perso qualche posizione, secondo gradino del podio Team per un ritrovato e forte Chicco (Giani) davanti a Massimo (Pres) a cui l’età avanzata comincia a giocare qualche brutto scherzo (sbaglio percorso e caduta), appena giù dal podio Giuseppe (Sorrentino) autore comunque di un’ottima performance, ed arrivo in copia (sta diventando un’abitudine) per Angelo (Riccardi) e Renato (Lucherini) seguiti a breve distanza da Daniele (Lucioni), a sua volta seguito da un buon Paolo Mira alla ricerca di punti per il Prestigio (così come Massimo, Daniele, Renato, e Angelo) e sorridenti al traguardo anche Cesare (Ganassini) e Vito (Giglio) che non si sono lasciati intimorire dalla pioggia.

Doveroso un plauso a Sergio (Brillo) che, come detto sopra, ha partecipato al 1000 Grobbe Bike Challange ovvero la 3 giorni di Lavarone con Lavarone Bike venerdì 7, Nosellari Bike sabato 8 e 100 km dei forti domenica 9, per lui un bellissimo 6° posto di categoria finale!

Risultati Bicitime

NOSTRI ISCRITTI ALLA GRAN PARADISO BIKE DEL 09 GIUGNO A COGNE (AOSTA) – CLASSIFICHE CAMPIONATO SOCIALE

Sotto l’elenco aggiornato ad oggi dei nostri iscritti alla  Gran Paradiso Bike  del 09 giugno p.v., Gran Fondo che con i suoi 50 km di sviluppo all’interno del Parco del Gran Paradiso ci permetterà di ammirarne gli spettacolari paesaggi alpini ed apprezzarne i sentieri a noi riservati… qui le info: http://www.granparadisobike.it/homesezione.asp?id=6&l=1

In allegato pubblichiamo anche la classifica aggiornata del Campionato sociale dopo la prova di Soave.

Classifica Sociale_2019_prova 7

Iscritti Bicitime

DOMENICA 26/05: SOAVE BIKE (VR)

Bomba d’acqua al sabato e pioggia nella notte non hanno fermato gli oltre 1000 bikers schieratisi al via della 19^ Soave Bike, tra loro un nutrito gruppo di Bicitime (9) convinti di potersi comunque divertire e così è stato! Unico rammarico per Stefano Barchi costretto al ritiro per la rottura del cambio (il fango ha fatto diverse “vittime”) a circa 10 km dall’arrivo.

Il percorso ha retto benissimo per i primi 25 km (quasi tutti di salita con lunghi tratti di strade bianche) ma una volta scollinato le discese (spesso in single trek) si sono rivelate decisamente insidiose, per lunghi tratti si “galleggiava” su un leggero strato di fanghiglia a mo’ di saponetta in cui la MTB diveniva ingovernabile ed a volte i piedi a terra non bastavano per rimanere in equilibrio, inoltre il fango, argilloso, faceva la sua “parte” stratificando sulle parti meccaniche delle MTB mettendo in crisi e causando, nel migliori dei casi, cadute di catena dalle corone e mal funzionamento dei cambi.

Detto della “malasorte” di Stefano gli altri nostri presenti hanno ben figurato, Massimo è, finalmente, andato bene finché ha potuto (era 9° di categoria al 38° km, chiuderà 12°) limitando poi i danni  nella parte finale della gara dove le condizioni non erano a lui “congeniali” (2 “tuffi” nella melma e qualche difficoltà, a causa del fango stratificato e del batti catena, nel rimettere la catena scesa dalla corona anteriore); Renato dopo una partenza “tranquilla” ha recuperato costantemente riuscendo a chiudere nei 10 di categoria (10°), Angelo è rimasto con Renato fin quasi alla fine preferendo, poi, prendere qualche rischio in meno, Daniele ha confermato la sua costante “ascesa prestazionale” chiudendo in meno di 3 ore, Maryann ha conquistato un bellissimo 5° posto di categoria nonostante un serio problema meccanico al freno posteriore che ne ha limitato significativamente la prestazione, Andrea è andato in progressione arrivando a prendere Sergio poco dopo metà gara dando vita ad un simpatico “duello in famiglia”  che ha stimolato entrambi e Giuseppe si è “accontentato” di un’ottima prestazione nella prima parte per poi tirar i freni nella seconda dove le condizioni del tracciato, a lui poco congeniali, lo hanno in parte demotivato.

La Soave Bike era prova valida per il nostro Campionato Sociale (a breve classifiche aggiornate), prossimo appuntamento la spettacolare G.F. Gran Paradiso a Cogne (AO) il 9 giugno, ad oggi risultiamo iscritti in 11, se qualcuno dovesse aggiungersi ricordiamo di comunicarcelo così da procedere con l’iscrizione anche con fattore K.

Sempre ieri, Davide (Vezzoli) ha partecipato alla G.F. Pedelanghe a Cuneo “esprimendosi” ai suoi, soliti, altissimi livelli chiudendo 13° assoluto (6° di categoria).

Infine ricordiamo che oggi alle 15:00 apre il nuovo “Store Bicitime” di Luca a Gallarate in via Torino 8 (Inaugurazione sabato 1 giugno).

CAPOLIVERI LEGEND: L’EVENTO DI MAGGIO!

Non è una gara come le altre, è una “Manifestazione Evento” unica per la sua location, per l’incredibile percorso tecnico e panoramico (un interminabile “cross country vista mare” con lunghissimi e divertenti single trek) e per la voglia di compagnia che si respira per le strade di Capoliveri, un evento “gestito” da un numero indefinito di persone sorridenti che hanno saputo migliorarsi di anno in anno raggiungendo quasi la perfezione (migliorabile la consegna numeri e pacchi gara).

Molti i varesini al via in rappresentanza di quasi tutti i Team della Provincia, noi del Bicitime siamo stati i più numerosi ma tanti erano anche gli amici dell’MTB San Martino e del Team Vares8tto così come non era difficile incrociare “maglie” del GS Prealpino, del Martica Bike e di tanti bikers affezionati al Gran Prix Valli Varesine… è stato un lungo week end di festa “famigliare” con la presenza di mogli e compagne ma non solo (Andrea e Valentina hanno “svezzato” il bellissimo e bravissimo Federico di circa 4 mesi), il meteo ci ha “graziato” ed i più temerari ne hanno approfittato per fare anche il primo bagno di stagione!

In queste occasioni la prestazione atletica dei singoli passa in secondo piano ma non si possono non fare i complimenti a Mauro (Milani) che pur non gareggiando quasi mai (non correva dalla gara di Laveno dell’anno scorso) quando si presenta al via è garanzia di risultato, ieri spettacolare 7° posto tra i Master 5 con il “tempone” di 4:48:51 per completare gli 80 km con 3200 metri di dislivello; complimenti doverosi anche per Maryann autrice di una prestazione fantastica che l’ha vista chiudere 5^ di categoria  in 5:39:27.

Grandi prestazioni da Renato (Lucherini), Angelo (Riccardi) e Daniele (Lucioni) che hanno abbassato notevolmente il proprio tempo rispetto all’edizione 2018 così come grande è stato Luca Miglio che alla sua prima esperienza ha chiuso in poco più di 6 ore; ma i complimenti più “pieni” vanno ad Ivan Zanoni, dopo il brutto incidente nell’edizione 2018 che lo ha costretto a stare senza bici per 4 mesi e ad interminabili cure si è preso la rivincita “portandola a casa” con un fantastico 6:10:56! Grandi comunque tutti, a Capoliveri tagliare il traguardo non è “scontato” (nemmeno sul percorso “Classic”) e per chi non ce l’ha fatta la sfida è rimandata all’anno prossimo.

Con un evento così passano in secondo piano le altre manifestazioni ma è giusto fare i complimenti anche a Gianni (Disca) e Marco (Stefanoni) che hanno difeso onorevolmente “i nostri colori” alla storica Boschilonga del Circuito dei Parchi ed a Renato (Valentini) che si è “cimentato” con la BDC alla Gran Fondo Marcello Bergamo chiudendo con l’ottimo tempo di circa 4 ore e mezza i 173 km per circa 2350 metri di dislivello del percorso “lungo”.

CUASSO “INCORONA” DAVIDE – MARYANN e PAOLO – GRANDE LORENZO DISCA

Giornata “piena” ieri a Cuasso dove dalle 9 alle 15 hanno corso Open ed Amatori per i titoli di Campioni Regionali e Campioni Provinciali di Categoria per poi lasciare posto, dalle 15:30, ai Giovanissimi (7-12 anni).

Location perfetta, percorso spettacolare curato in tutti i particolari, gli amici del Valceresio Bike hanno allestito un percorso in linea con gli “indirizzi FCI” per l’XCO: un continuo susseguirsi di cambi di ritmo, contro pendenze e passaggi tecnici con Dropp e rocce per i quali veniva sempre “offerta” un’alternativa più soft ma comunque divertente senza grandi penalizzazioni…  290 partenti la mattina, oltre 70 ragazzini il pomeriggio, tantissimo pubblico entusiasta e la voglia di stare insieme hanno completato una giornata di festa all’insegna della MTB.

Noi del Bicitime eravamo presenti in 12, nessuna velleità per il regionale ma qualcuna sul provinciale sì e tre li abbiamo portati a casa, 2 “sperati” e concretizzati con i soliti grandissimi Davide Vezzoli (M4) e Maryann Hucvale (MW) ed uno inaspettato ma molto “gradito” con Paolo Lani negli ELMT2, per lui una gara di “sofferenza” ma la caparbietà che l’ha portato a completare la prova in 10^ posizione di categoria è stata premiata dall’essere risultato il 1° della provincia, per uno alla sua terza gara in assoluto è sicuramente una bella soddisfazione pur rimanendo con i piedi per terra come ha subito dimostrato palesando la sua incredulità.

Sottotono Renato e Massimo ma bisogna dar merito ai forti amici/rivali, Daniele Aldegheri (M6) e Alberto Tabacchi (M5), di essere stati veramente “grandi”; per Luca rottura della catena e conseguente ritiro, ugual sorte per Geck ma senza “guasto meccanico”; prestazioni di altissimo livello per Giuseppe Sorrentino e Angelo Riccardi che avrebbero qualcosa da recriminare (ma niente di serio) e lodevoli le prestazioni per forza di volontà e tenacia di Andrea Guerini, Sergio Brillo e Paolo Oldrini, complimenti veramente ed un grosso grazie a tutti i presenti anche per la piacevole compagnia post gara con la “piastra” che sfornava eccellenti panini arricchiti di arrosti, verdure scottate, salamelle… e la “botte” che spillava eccellenti birre…

Nel pomeriggio è stata poi la volta del “nostro futuro”… il grandissimo Lorenzo Disca nel Campionato Provinciale Giovanissimi ha chiuso 4° tra i G5 (10-11 anni) ad un passo dal podio, bravissimo!