18/07: XCO DELLA FORCORA GRAN PRIX VV.VV.

Classifiche e foto parlano da sole ma è doveroso complimentarsi comunque con tutti i presenti del Team, con i tanti simpatici rivali con cui abbiamo condiviso una giornata in spontanea allegria e soprattutto con gli organizzatori capitanati dall’immancabile Claudio Contini ma con tante “facce nascoste” in cui primeggiava il folto ed instancabile Gruppo dell’MTB San Martino ben supportato dal biker locale Ivan Vargiu, dall’amministrazione comunale di Maccagno con Pino e Veddasca e dal Responsabile Provinciale FCI settore Fuori Strada Luca Calderara.

E’ stato veramente piacevole augurarsi buone vacanze in questa location “fuori dal mondo” ma stupenda e farlo ottenendo ottimi risultati su un percorso molto impegnativo l’ha reso anche gratificante.

Registriamo due significative vittorie di categoria con i nostri due “biker più rappresentativi”, Carlo (Morandi) nei Master 5 e Chicco (Giani) nei Master 6, un bellissimo 2° posto negli ELMT1 del nostro giovane Lubin (Grosbuis) con un tempo eccezionale in sella al “muletto” di Massimo (con una bici seria “volerebbe”) a cui fa da “contraltare” il secondo posto “tra i vecchietti” Master 7+ di Sergio (Brillo) ed i podi “al limite” per un “buon Presidente” (Massimo) nei Master 5 ed il coriaceo Paolo (Lani) nei Master 1, con Angelo (Riccardi) che porta a casa la “medaglia di legno” nei Master 5 (dopo aver tentato il “colpaccio”: fuga al primo giro con l’amico Alessandro Monetta del Team Uslenghi), medaglia condivisa con Andrea (Guerini) nei Master 4 e Luigi (Rovera) nei Master 7+; bene anche Renato (Lucherini) che dopo la rovinosa caduta con infortunio a Cuasso in discesa è diventato lento come il presidente, per fortuna si difende ancora bene in salita e così è riuscito a portare a casa un buon 5° posto nell’agguerrita categoria Master 6, posizione ottenuta anche da Walter (Pulze) nei Master 7+ al suo rientro alle gare dopo due anni ed un’operazione che l’ha costretto al fermo assoluto per mesi.

Per “sei dei nostri” non è ancora vacanza vista la partecipazione alla Altavaltellina Bike Marathon (vedi nostri iscritti in fondo alle foto) ma per molti si è aperta la “finestra relax”; si ripartirà a settembre (12) con la Gran Fondo Gran Paradiso del circuito Marathon Bike Specialized mentre come Team il 29 agosto organizzeremo come team Bicitime una gara per giovanissimi (7-12 anni) al parco 5 piante di Oltrona al lago, ogni aiuto sarà gradito! (Massimo vi abbraccerà).

Complimenti anche a Renato Valentini che ha portato a termine egregiamente l’ennesima Gran Fondo di montagna, la Tour des Salasses a Sestriere

ANGELO DA APPLAUSI ALL’ITALIANO ED UN “BEL TRIO” ALLA DSB DANNO LUSTRO AL TEAM

Il “week end agonistico” del Team comincia alle 10:00 di sabato 10/07 a Bielmonte (Oasi Zegna – Campionato Italiano XCO) dove il nostro “manico” Angelo (Riccardi) sfida con coraggio un parterre d’avversari d’altissimo livello ed un XCO “duro e selettivo”; dopo una stagione tutta dedicata all’XCO con fantastici risultati Angelo si è confermato “sputando l’anima” e tagliando il traguardo, stremato, in 12^ posizione, un risultato di assoluto rilievo visto “il calibro” dei partecipanti.

Lo stesso giorno ed alla stessa ora (10/07 alle 10:00) 3 nostri “alfieri” sfoggiavano orgogliosi le maglie Team prendendo il via alla 26^ edizione della Dolomiti Superbike a Villabassa (BZ); per tutti una bella e simpatica “avventura” in paradisi naturali in cui lo spirito d’amicizia ha regnato sovrano ma anche l’agonismo non è mancato, in particolare con Andrea (Guerini) capace di chiudere 68° assoluto in meno di 3 ore sul percorso Gran Fondo… complimenti!

Prossimo appuntamento domenica prossima con la prova in Forcora del Gran Prix Valli Varesine al quale sono invitati tutti i tesserati del Team, invito che si concretizza nel non dover pagare l’iscrizione alla gara (se ne fa carico il Team) e che vuole creare l’occasione per ritrovarsi ed augurarsi “Buone Vacanze”… le previsioni meteo sono buone, la location spettacolare, farebbe piacere rivedervi numerosi… comunicate la vostra presenza a Massimo entro mercoledì 15/07 a Massimo.

ASSIETTA LEGEND E ALTRE DAL TEAM

Tutti contenti i nostri al rientro dell’impegnativa trasferta per l’Assietta Legend, a parte qualche disappunto sulla ricettività di Sestriere (bruttina località fra stupende montagne) ed in particolare sulla “mastodontica” struttura del Villaggio Olimpico gestita non impeccabilmente, per il resto tutto è stato organizzato al meglio.

Logistica ideale, percorso stupendo segnato e presidiato perfettamente, personale ai ristori e sul tracciato molto ben preparato ed attento pronto spesso ad applaudire ed incitare i concorrenti, gratificante partecipazione del pubblico con campanacci e tifo in diversi punti “strategici” della gara, ristori molto ricchi e ben gestiti, il tutto immersi in paesaggi “mozza fiato” nonostante i nuvoloni che ci hanno accompagnato per tutta la gara (“regalandoci” anche una discreta pioggia sul finale con temperatura all’arrivo precipitata a 7-8°C)… una manifestazione che si è meritata la presenza, con vittoria, del Campione del Mondo Leo Paez ed i complimenti di tutti noi partecipanti.

Per il Bicitime ci siamo schierati in 9 alla partenza, 6 sul Marathon e 3 sulla Gran Fondo.

Sul Marathon ottime performance di Daniele (Lucioni) e Giuseppe (Sorrentino) con il “pres a ruota”, scollinamento del “trio” unito in cima all’Assietta, poi, finite (o quasi) le asperità, le discese e l’ottima forma di Daniele hanno fatto la differenza; non lontano dal trio è giunto un caparbio Renato (Lucherini) che, come il “pres.”, chiude nei 10 di categoria seguito, sia pure a distanza, dalla nostra formidabile Maryann (Huckvale) che sale addirittura sul secondo gradino del podio di categoria, a chiudere per il Team un ritrovato Sergio (Brillo) che senza strafare, ma con tenacia, conquista anch’egli un posto nei primi 10 di categoria.

Sulla Gran Fondo i nostri tre “condottieri” sono andati alla grande cominciando da Chicco (Giani) andato come un “missile” dal primo all’ultimo chilometro ed autore di un tempone (3 ore nette su 58 km) che gli ha “fruttato” un indimenticabile secondo gradino del podio di categoria, risultato che “oscura” ingiustamente e solo in parte le ottime performance di Stefano (Ambrosini) autore anch’egli di una prova eccezionale (3ore 13′) e Renato (Valentini) che nonostante una piccola crisi sul finale chiude 6° di categoria.

In contemporanea Mauro (Milani) partecipava alla Martani Superbike, Gran Fondo Umbra molta partecipata ed inserita nei circuiti Rampitek, Umbria Marathon e I sentieri del Sole e dei Sapori, una Gran Fondo “tosta” dove Mauro non ha mancato di dimostrare il suo valore chiudendo 6° di categoria nonostante il lunghissimo periodo d’assenza dalle gare fino alla recente prova del Gran Prix di Mesenzana.

Domenica prossima un nostro “quintetto” ci rappresenterà alla Dolomiti Superbike, manifetsazione dove non si possono avere velleità particolari ma sicuramente ci si può divertire molto e “godere” di ciò che la manifestazione ed il territorio offrono.

Infine informiamo tutti i nostri tesserati che per la prova in Forcora del Gran Prix Valli Varesine (18 luglio) il Team si farà carico del costo di iscrizione di coloro che parteciperanno così da potersi ritrovare numerosi e salutarci prima delle vacanze (anche se qualcuno andrà all’Alta Valtellina) , unico obbligo darne comunicazione entro martedì 13 luglio.

MONTEROSA PRESTIGE: GRANDE TEAM – STREPITOSO CARLO E BEN 3 DEI NOSTRI A PODIO!

Una gara durissima, particolare e non per tutti specie sul lungo… non una Marathon “normale” ma una “EXTREME”, un percorso caratterizzato da salite e discese “estreme”, per chi non c’era raccontiamo giusto l’inizio e la fine: dopo la prima salita di circa 20 km si affrontava una discesa da Enduro con pietraie, single treck tecnicissimi e insidie che hanno costretto quasi tutti a lunghi tratti a piedi, poi alternarsi di salite e discese con pendenze “estreme” fino agli ultimi 12 km per arrivare all’arrivo, tutti di salita, inizialmente su asfalto poi all’82° km si svoltava improvvisamente a sx arrampicandosi a piedi per circa 400 metri su rocce e radici con bici in spalla “spaccandosi” definitivamente le gambe, tornati in sella si andava fino all’arrivo alternando strappi di 2-300 metri con pendenze tra il 20 ed il 25% (dove il 50 non a tutti bastava) a prati in salita senza grandi pendenze con la MTB che “non andava avanti”, chi aveva “dato” prima non ha potuto che “trascinarsi” fino all’arrivo.

Ottima logistica, tanti e ricchi i ristori in gara così come il pasta party abbondante e con ampia “offerta” (pasta con o senza sugo, panini con prosciutto cotto, formaggi, salumi, banane, red bull e acqua), valido il pacco gara con maglia tecnica della manifestazione e prodotti locali, tutto gestito da personale cordiale e sempre sorridente… non tutto “perfetto”, però, scarso il personale sul percorso dove le frecce, pur abbondanti, erano spesso poco visibili ed insufficienti ad evitare errori di percorso (specie in discesa) con non poche lamentele dei bikers, infine una piccola pecca (probabilmente non da tutti condivisa): portare a termine questo tipo di manifestazioni non è da tutti ed andrebbe gratificato con il classico “riconoscimento” della medaglia di Finisher dopo il taglio del traguardo così come avviene in quasi tutte le manifestazioni similari dove il pacco gara è per tutti ma la medaglia solo per chi arriva fino in fondo…

Team Bicitime tutto da applausi (13 presenze), appiedata prima del via Maryann, per problemi meccanici irrisolvibili, tutti gli altri hanno sofferto ma stretto i denti facendo del proprio meglio: Carlo (Morandi) “protagonista” per tutta la gara ed autore di una prestazione spettacolare che lo ha portato sul secondo gradino del podio Master 5 ed al 24° posto assoluto, bravi e “belli” il “Pres” (in crisi sul finale) con Daniele (Lucioni) e Renato (Lucherini) accodati dopo aver fatto tutta la gara insieme e con Renato che centra il terzo gradino del podio M6; non lontano da loro, sempre sul lungo, Paolo (Mira) bravissimo ed a seguire Rudy (Franguelli) al rientro in gara dopo oltre 2 anni ed interventi chirurgici “pesanti” (è stato autore di una gran prima metà gara per poi puntare solo ad arrivare) e dimostrazione di carattere per Marco (Rota) che non si è lasciato scoraggiare da un’errore di percorso ed ha concluso comunque la sua durissima Extreme. Bravissimi anche “i compagni” del Classic con Renato (Valentini) che dopo la buona performance alla Hero si è tolto la soddisfazione di salire sul podio (3° M6), a seguire Gabriele (Giambelli) e Luca (Pulze) che alle difficoltà del percorso hanno aggiunto la “sfacchinata” di arrivare la mattina e ripartire subito dopo aver tagliato il traguardo (Luca nel pomeriggio era in negozio); infine un plauso anche a Marco (Nuvolone) e Sergio (Brillo) che, “provati” dal percorso, hanno optato in gara per il classic facendo comunque non poca fatica.

Prossimo appuntamento già domenica prossima con un’altra Marathon, l’Assietta Legend, prova valida anche per il circuito Marathon Bike Cup Specialized che diversi nostri biker stanno facendo (siamo quinti nella classifica Team) ed ai quali si uniscono spesso compagni di squadra nelle singole prove.

20/06: G.F. VIA DEL SALE E NON SOLO

Domenica di “passione” per il Team con bikers impegnati su più fronti… Bella compagnia ed ottime prove di tutti alla durissima Via del Sale (circa 2100 metri di dislivello su 45 km di percorso con salite e discese tecniche) dove i nostri 9 bikers presenti oltre alla gara hanno apprezzato il ritorno alla trasferta di compagnia (qualcuno impreziosito dalla “dolce metà”) non solo dei compagni di squadra ma anche dei numerosi varesini presenti fin dal sabato (doveroso evidenziare le strepitose performance di Federico Bianco Team Ecodyger, Samuele Baratella dell’MTB San Martino, Davide Vezzoli del Vince Team e Matteo Bettagno del Valceresio Bike); considerato poi che i nostri tutti hanno tagliato il traguardo e che Limone Piemonte (bellissimo paesino circondato da montagne incantevoli) è stata veramente molto ospitale la Via Del Sale rimarrà un bel ricordo per tutti i presenti.

Per i nostri altra prestazione “Maiuscola” di Chicco nonostante una rovinosa caduta in discesa (per fortuna sul morbido), alla grande Peppe che nella discesa finale ha dato lezioni a tutti guadagnando minuti, ancora bravissimo Daniele così come si è confermata in ottima forma Maryann (anche se è dovuta ricorrere alle cure dei paramedici per una caduta, non grave, nell’ultima discesa); meglio delle ultime volte il presidente e Renato, bene anche Andrea che ha dovuto stringere un po’ i denti per arrivare e Sergio al traguardo dopo aver dovuto rimediare ad una foratura… infine un plauso particolare a Gabriele che ha tagliato il traguardo (anche bene) nonostante il poco allenamento e, soprattutto, nonostante abbia lavorato tutto il sabato precedente e sia stato in ditta la domenica mattina alle 4:30 a controllare che tutto fosse a posto per poi raggiungerci a Limone per le 8… grande!

Grandissimo il nostro Angelo che sta facendo “faville” nel Cross Country, ieri è salito sul podio dell’XCO di Rive Rosse, un XCO “tecnicissimo” per gente con il manico e lui per l’ennesima volta ha dimostrato d’averlo!

Un plauso anche a Giuseppe (Romano) che ha “portato a casa” la 100 km dei forti di cui molti di noi conoscono le difficoltà… bravo!

SABATO PROSSIMO APPUNTAMENTO LA MONTEROSA PRESTIGE, molti di noi proveranno a portare a termine la EXTREME il cui nome dice già tutto… in bocca al lupo ma con testa, le salite sono impegnative e le discese molto tecniche, importante essere lucidi e non prendere rischi!

CUASSO 02/05 XCO TOP CLASS: GRAZIE!!!

Grazie!!!!

Doveroso cominciare ringraziando i nostri Bikers che hanno partecipato all’impegnativa prova del Gran Prix Valli Varesine, eravamo in 13 alla partenza, un buon numero in questo periodo ancora “condizionato” dalla pandemia, qualcuno con le giuste “velleità” ma in diversi solo per fare un piacere al “presidente”, per dire io ci sono, ci sono per il Team e ci sono per chi, come il Valceresio Bike ed il Gran Prix VV.VV., da anni dedicano le proprie energie per la vera promozione della MTB, quella che per non auto-estinguersi (con l’avanzare dell’età dei praticanti) si rivolge non solo agli amatori ma anche alle nuove generazioni offrendo percorsi curati e modellati per esaltare le capacità tecniche di guida oltre che prestazionali in senso assoluto; spesso noi amatori, anche forti atleticamente, non siamo all’altezza dei “nostri figli” però abbiamo la saggezza (l’età) per capire i nostri limiti, per non sentirci umiliati nel percorrere una “chicken line” invece di fare un dropp che un ragazzino di 14 anni si beve, al contrario dovremmo esaltarci nel contribuire alla loro crescita tecnica e con umiltà cercare di migliorarci accettando i nostri limiti senza vergogna, non siamo “il centro del mondo” e non dobbiamo dimostrare più niente a nessuno, a volte siamo a nostro agio e facciamo risultato a volte ci limitiamo a tagliare il traguardo… arrivare in fondo in una gara impegnativa dovrebbe appagarci più di una vittoria in una gara che avremmo concluso a podio anche con la “gravel”.

Dopo questa lunga premessa “solo” per ringraziarvi(!), due parole sulla gara, ben organizzata e gestita dai tanti volontari di Valceresio Bike “capitanati” dal presidente Fabio Botti, l’immancabile Maura Andreini ed il “mai domo” Luca Calderara, nel pieno rispetto dei protocolli covid e con coscienza da parte di tutti, ripresa e fotografata da MTB CHANNEL (sulla loro pagina Facebbok trovate oltre 2000 foto ed il servizio video) e che ha visto la presenza del neo eletto Presidente Regionale FCI Stefano Pedrinazzi e la coordinatrice del settore MTB Claudia Bonfanti (ha collaborato fattivamente per tutta la manifestazione) nonché dei vertici provinciali della FCI con Massimo Rossetti (Presidente) Igor Giaron (consigliere settore giovanile) oltre a Luca Calderara (organizzatore e consigliere settore fuori strada): prima partenza dedicata ai ragazzini (spettacolari gli oltre 150 ragazzini “in sfida” sul percorso) a cui hanno fatto poi seguito le partenze scaglionate di circa 170 amatori con gli Open in ultima partenza a chiudere la manifestazione. Il percorso, nonostante le copiose piogge dei giorni precedenti, non aveva un metro di fango, qualche insidia veniva dalle roccette e dalle radici (specie ad inizio mattinata con un paio di cadute che hanno ritardato le partenze) ma il circuito era in perfetto stato, ottimamente presidiato e segnalato con l’alternativa A o B nei punti più impegnativi (Dropp o Rocce).

Per il Bicitime subito un’ottima prestazione dell’amico di lunga data, ma neo tesserato (considerando l’anno 2020 non “omologato”), Carlo Morandi che pur in ritardo di condizione realizza il “miglior tempo Team” e centra un significativo 5° posto di categoria (soprattutto in virtù del livello degli avversari); stesso discorso per Giuseppe Sorrentino che, con un tempo poco superiore, centra anch’egli un ottimo 5° posto di categoria dando sfoggio in più punti delle sue doti tecniche e di guida, doti “messe in mostra” anche da Angelo Riccardi che ha percorso più metri “in volo che a suolo” chiudendo 7° di categoria nonostante sia rimasto attardato subito dopo il via per una sosta tecnica sia pure rapida. Molto bene, come sempre, Maryann che ha controllato la gara delle avversarie divertendosi a “guidare”, evitando di prendere rischi e centrando il podio (3^) tra le donne amatori. Poco più che a far presenza Chicco e Massimo che hanno voluto riassaporare “il profumo gara” ma senza prendere rischi nella speranza di migliorare a breve il proprio stato di forma, sfortunato Vincenzo Galfano (“neoacquisto” come Morandi) attardato da una foratura, bene Paolo Lani e Andrea Guerini che soffrendo hanno portato a casa un buon risultato (punti importanti per il circuito) e molto bene Filippo Coronelli presentatosi al via “attratto” proprio dalle caratteristiche del percorso, ha faticato in salita ma si è divertito “come un bambino” nei tratti più tecnici.

Rammarico per i ritiri di Renato Lucherini (caduto rovinosamente nel giro di prova si è limitato a passare sotto l’arco al via), Giovanni Aramini oltre la metà gara e, soprattutto, Lubin Grosbuis, nostra giovane promessa dalle ottime doti di guida, alla sua prima gara si è dovuto ritirare mentre “lottava” con i primi nella categoria ELMT1(Rottura della catena).

PROSSIMO “APPUNTAMENTO TEAM”: 1^ Prova Marathon Bike Specialized G.F. Musinè (TO) – 16/05/2021

RIPARTIAMO IL 2 MAGGIO A CUASSO POI…

Si riparte!

L’emergenza sanitaria non è risolta ma i protocolli FCI ed il progressivo aumento dei vaccinati consentono anche a noi di ripartire, in alcune regioni sono già ripartiti (Liguria, Veneto e non solo) e nel rispetto delle regole tutto si è svolto senza conseguenze; certo non sarà come prima (ci arriveremo…), tutto sarà più “asettico” e ci mancherà una, se non la principale, delle “motivazioni” che ci ha sempre “spinto” a far gare pur sapendo di non valere il podio o un risultato di prestigio: la socializzazione. Per ora potremo solo incontrarci e continuare qualche vecchia sfida lasciata in sospeso, non è poco, è l’inizio di un lento ma graduale ritorno alla normalità che tanto manca a tutti ed in tutto!

Di seguito il “Calendario Bicitime R.T.” aggiornato ricordando che chi vuole partecipare alla prova del Gran Prix VV.VV. a Cuasso al Monte domenica 2 maggio può farsi iscrivere dal Team mandando mail a: bicitimeracing@virgilio.it entro martedì 27 aprile p.v.

PROSPETTIVE BICITIME Racing Team STAGIONE 2021

Inutile nascondersi che anche il 2021 sarà un anno difficile per le gare così come è inutile perdersi in “lucubrazioni filosofiche sull’indefinito”, passiamo subito e comunque a “definire” gli obiettivi che abbiamo scelto per stimolarvi e stimolarci nella passata stagione e che, causa Covid, sono stati forzatamente posticipati a questo nuovo anno; incrociamo le dita sforzandoci di essere, con i nostri comportamenti, parte attiva nel migliorare la situazione e con l’augurio di una ripresa delle manifestazioni amatoriali dai mesi di aprile/maggio. Questi i nostri “appuntamenti chiave” per i quali contiamo già numerose iscrizioni “trasferite” dall’anno passato:

  • Circuito di Gran Fondo “Marathon Bike Cup Specialized” (da maggio)
  • Circuito XCO “Gran Prix Valli Varesine” (in attesa di definizione)
  • “Monterosa Prestige” Extreme (26 giugno)
  • “Capoliveri Legend Marathon” all’isola d’Elba (02 ottobre)

Senza dimenticare eventi storici a cui molti nostri tesserati sono affezionati e già iscritti come: Garda Marathon(25/04) – Hero (12/06) – La Via del Sale (20/06) – Assietta Legend (04/07) – Dolomiti Superbike (10/07) – Alta Valtellina Bike Marathon (31/07).

Speriamo di aver dato delle “indicazioni allettanti” a chi non ha ereditato iscrizioni dall’anno passato e vorrebbe condividere qualche trasferta con il “gruppo”, confidando che almeno nella seconda parte di stagione si possa tornare a “socializzare quasi come una volta” prima e dopo le gare.